I Caffè del nord Italia

 

 

 

TOUR OPERATOR PROPONENTE

AnteprimA

C.so Buenos Aires 64 20124 Milano

Tel. +39 02 277415.1 – Fax +39 02 27741530/31

Email: mailto:info.anteprima@interbusiness.it

 

 

 

Programma di 6 giorni/5 notti

 

QUOTE INDIVIDUALI DI PARTECIPAZIONE

Ø       Lit. 890.000 a persona per individuali con autonoleggio (minimo 2 partecipanti);

Ø       Lit. 660.000 a persona per individuali con autista accompagnatore;

Ø       Lit. 855.000 a persona per gruppi con accompagnatore (minimo 8 partecipanti).

 

 

Primo giorno: incontro dei partecipanti a Milano e partenza per Mantova. Arrivo in hotel e sistemazione nelle camere appositamente riservate. Il viaggio sui Caffè Bar della Lombardia comincia a Mantova. La città era, durante il XV e XVI secolo, sede di una delle più importanti famiglie nobili italiane, i Gonzaga, che qui portavano i loro scambi commerciali con l’Oriente. Nella splendida Piazza delle Erbe, centro culturale di Mantova, si apre la pasticceria-caffè Caravatti (fondata nel 1866), in cui, tra le mirabili dolcezze prodotte da fini pasticceri. Seconda colazione in un ristorante tipico. Cena e pernottamento.

 

Secondo giorno: prima colazione in hotel. Partenza per Cremona. Arrivo in hotel. Seconda colazione in ristorante tipico. La piccola Cremona, che giace lungo il corso del Po, è la tappa successiva. Famosa per la produzione dei migliori violini che un artista di fama mondiale possa pretendere e per il delizioso torrone bianco, ma anche per i Caffè, come l’Antico Caffè Duomo, costruito nell’800, e l’Ebbli, splendido esempio di architettura Liberty. Qui venne creata un'edizione della rivista “Il Caffè”, rivisitazione di una pubblicazione fondata a Brescia nel 1764 da Verri e Beccaria, il famoso autore del libro “Dei delitti e delle pene”. Cena e pernottamento.

 

Terzo giorno: prima colazione in hotel. Partenza per Brescia. Arrivo e sistemazione in hotel. Seconda colazione in ristorante. Brescia, una delle città più antiche della Lombardia, in cui sono ancora visibili le trasformazioni planimetriche durante il corso dei secoli, dall’epoca romana al XX secolo attraversando il periodo medievale, testimoniate dal teatro antico e dal camminamento medievale. Nella cittadina, non lontana dalle rive del Lago di Garda, delizieremo un ottimo cappuccino al Caffè Impero, un locale simbolo del ventennio fascista e quindi una possibilità in più per comprendere quel complesso periodo della storia italiana. Cena e pernottamento.

 

Quarto giorno: prima colazione in hotel e trasferimento a Bergamo. Bergamo “alta” con uno splendido Caffè aperto nel 1476. Partenza per Milano. Seconda colazione durante il tragitto. Arrivo in hotel e sistemazione nelle camere appositamente riservate Milano, dove il caffè “con crema e ghiaccio, delizioso, superiore a qualunque cosa si possa trovare a Parigi” (Stendhal) e “alla panera” (con panna) erano le specialità dei locali del ‘700 e di inizio ‘800 di Milano. Molti erano i Caffè, come il Caffè dell’Accademia, il Caffè Nuovo e il Casino dei Nobili, in cui si vivevano le atmosfere creative e sperimentali di quest’epoca in cui lo scontro con gli invasori austriaci si faceva sempre più pressante. Ogni gruppo aveva il suo “bar” e difficilmente lo “tradiva” con un nuovo locale. Le attività politiche, le riunioni dei carbonari e i moti del ’48 si preparavano invece in due locali, il Caffè della Peppina e il Caffè della Cecchina, dove si riunivano generalmente nel primo gli attivisti legati a Cavour e nel secondo quelli più vicini a Mazzini. Con l’inizio del nuovo secolo e la nascita del movimento futurista di Tommaso Marinetti ecco di nuovo cambiare i caffè dove si riunivano questi particolari adoratori della modernità. Nasce in quest’epoca la tradizione di andare a bere alle 12 a.m. un bicchiere di un aperitivo rosso, il Campari, che in breve tempo diventerà famoso in tutto il mondo, nell’omonimo locale in Piazza del Duomo. Negli anni ’50 nuovi bar, che nascevano lungo in Navigli in contemporanea con il boom economico di Milano, furono presi d’assalto dai milanesi, dai turisti e dalle nascenti avanguardie artistiche. Cena e pernottamento.

 

Quinto giorno: prima colazione in hotel. Intera giornata dedicata alla visita della città e dei suoi caffè più famosi. Seconda colazione in ristorante. Cena e pernottamento.

 

Sesto giorno: prima colazione in hotel e proseguimento per Pavia che, grazie alla sua posizione lungo il Po e alle colline che le stanno in torno, ha avuto il prezioso trait d’union tra diverse culture regionali italiane. Seconda colazione. Qui si potranno assaggiare gli ottimi vini dell’Oltrepo pavese al caffè Demetrio e le “paste” al caffè-pasticceria Vigani, dialogando della vita culturale di questa cittadina in cui nacque e sviluppò le sue teorie sugli aspetti delle aberrazioni comportamentali degli esseri umani il Lombroso. Rientro a Milano e proseguimento per le città di provenienza (eventuale pernottamento in hotel).

 

 

Copyright© - AnteprimA C.so Buenos Aires 64 20124 Milano